giovedì 19 giugno 2008

Coldplay - Viva La Vida

Le vostre canzoni sono troppo lunghe, siete troppo ripetitivi, usate troppo spesso gli stessi effetti, le cose grandi non sono necessariamente di buon livello; usate troppo gli stessi sound ed i vostri testi non sono abbastanza buoni.
Questo il giudizio di Brian Eno sulla musica dei Coldplay, prima di mettersi al lavoro con la band.

Un lavoro poco fruttuoso.


A partire dalla title-track, una canzoncina pop ritmata da archi e timpani, che nel suo piccolo, riporta il problema di molte canzoni di "Viva La Vida".
La band di Chris Martin pretende troppo e non chiude le canzoni nel momento giusto.
Li salva, in parte, il singolo, Violet Hill, pezzo forte di un disco che dimenticherò facilmente.

Prima di azzardare un nuovo album attendere almeno undici anni, pare funzioni. 4.5/10

6 commenti:

oi ha detto...

Come fai a chiamare Viva La Vida "canzoncina"?^^

ILNomeNonConta ha detto...

Perché sono cattivo.
Oppure perché credo lo sia.
Fondamentalmente potrebbe anche non essere qualcosa di negativo. Nel caso in questione per il sottoscritto lo è.

Andrea ha detto...

[ref to: Viva la Vida] spero che prima di giudicarla tu abbia anche letto il testo, e magari anche la traduzione in italiano, visto che non si sa quale è la tua conoscenza dell'inglese..
imho è stupenda.

ILNomeNonConta ha detto...

Nel caso specifico sì ho letto il testo prima di giudicare.
Sono laureando in lingue straniere, non che conti qualcosa in assoluto, ma non ho altro modo per attestare la mia conoscenza della lingua in questione.

"A mio parere" è preferibile ad "imho" nei commenti di questo blog, visto che non si sa quale sia la tua conoscenza dell'italiano.

Anonimo ha detto...

...ma tu quando in "Bambi" hai visto la scena in cui gli ammazzano la mamma hai goduto?

ILNomeNonConta ha detto...

Giudicare "Viva La Vida" un disco deprecabile non vuol dire non avere cuore.

Che poi sarebbe stato anche preferibile sostituire il Martin con la cerva è un altro discorso.