giovedì 10 gennaio 2008

Tanto il Nobel non te lo danno

28.11.07 Gli sforzi di Bono e Gendolf, che da anni si prodigano per tentare di sconfiggere la povertà in Africa, sono stati giudicati controproducenti da un ente benefico che opera proprio nel Continente Nero. Jobs Selasie di African Aids Action ha affermato che iniziative come Live Aid, Live 8 e Band Aid, e personaggi come il frontman degli U2, in pratica non fanno altro che innalzare il livello di corruzione e di dipendenza. Selasie ha riferito che dai tempi di Band Aid il numero di africani che vivono di elargizioni è cresciuto del 500%, mentre i governi il cui budget era composto al 20% da contributi esteri dipendono ora al 70%.

“Non si può imporre un cambiamento dal di fuori, deve venire dall’interno. La povertà non cessa con le elargizioni”, ha anche detto Selasie.

28.12.07 L'Italia e la Francia non hanno mantenuto nessuna delle loro promesse di aiuti umanitari nei confronti dell'Africa. A formulare questo durissimo giudizio, in un'intervista rilasciata ad un quotidiano tedesco è il cantante Bono, secondo il quale solo il cancelliere Angela Merkel ha tenuto fede agli impegni presi nel corso dell'ultimo vertice del G8.
"La Germania non ha imbrogliato, sono stati specialmente gli italiani, invece, a violare tutte le promesse che avevano fatto".

08.01.08 Nicolas Sarkozy ha ricevuto Bono. L'amichevole incontro si è svolto all'Eliseo ed è stato definito energico. Bono non ha perso tempo ed ha rimproverato "Sarkò" perché la Francia non sta andando nella direzione che aveva dichiarato avrebbe preso, cioé quella di devolvere entro il 2012 lo 0,7% del proprio bilancio a progetti per lo sviluppo,
Al termine dell'incontro Bono ha detto: "Il presidente ha ammesso che sarà veramente molto dura, ma la Francia manterrà la parola. Il presidente conosce i dettagli e sa muoversi in fretta".

Bono hai un pò rotto il cazzo.

2 commenti:

meryem ha detto...

Lo dicevo io che non era una cosa utile! Bellissimo blog!

ILNomeNonConta ha detto...

Fanno sempre piacere i complimenti, soprattutto a me.