domenica 23 dicembre 2007

La mia classifica

Ho approfittato di questo week-end influenzale per ripassare al vaglio delle mie orecchie il meglio musicale proposto dal 2007.


Alla fine mi sono deciso, non prima di aver scambiato le posizioni numerose volte tra loro; eccezion fatta per le primissime posizioni.

Prima di renderla pubblica sul blog, ho inviato la mia classifica a Disco Bravo, per non avere ulteriori ripensamenti in corso d'opera.


1. Radiohead - In Rainbows
2. LCD Soundsystem - Sound of Silver
3. M.I.A. - Kala
4. Arctic Monkeys - Favourite Worst Nightmare
5. PJ Harvey - White Chalk
6. !!! - Myth Takes
7. Jens Lekman - Night Falls Over Kortedala
8. Klaxons - Myths Of The Near Future
9. The National - Boxer
10. Kings of Leon - Because Of The Time

7 commenti:

onrepeat ha detto...

ah ok, l'avevo persa. la condivido a parte per monkeys, klaxons e kings of leon (proprio non per le mie corde!)

ILNomeNonConta ha detto...

Alla fine avevo molti dubbi e per alcuni album mi sono lasciato convincere da quante volte li ho ascoltati ripetutamente.

La decima posizione in fondo è solo la decima, avrò cambiato idea decine di volte e probabilmente cambierei ancora adesso.

StazioneK ha detto...

Il tuo primato dei Radiohead considera il doppio? Il primo album non so se l'avrei messo tra i primi 5, ma il secondo mi ha conquistato.
Cmq alfine ho concluso la mia internazionale. Nei prossimi giorni l'italiana.
Ciao, Marco

ILNomeNonConta ha detto...

Il mio primato si limita al primo, come risaputo, uscito in download ad offerta libera.
Anzi ti dirò non ho avuto ancora modo di ascoltare le altre tracce non comprese nella prima versione, rimedierò al più presto.

Come ricordava il buon vecchio Onan, il primo posto (se possibile) oltre che bellezza dei brani, deve essere rappresentativo di qualcosa.

Inoltre per me In rainbows è un gran album a prescindere dal formato in cui è uscito.

Mò passo a vedere la tua classifica internazionale ed attendo la classifica italiana che è abbastanza una rarità.

The Rocksuckers ha detto...

Eccoci qua per commentare a nostra volta la tua classifica!
Complessivamente denota buon gusto e, anche se abbiamo fatto scelte diverse, possiamo dire azzeccate alcune posizioni. Quel che non ci torna pero' sono ad esempio gli Arctic Monkeys, il cui disco è molto meno incisivo dell'esordio. Stesso discorso per i !!!, pur avendo apprezzato anche questo album. Per il resto manca la presenza di almeno uno tra Maximo Park, Shins, Spoon, Band of horses e infine era evitabile il disco dei Klaxons, più fenomeno di costume che altro.
Questa è la nostra opinione, ovviamente nel totale rispetto delle tue scelte.
Cheers!

ILNomeNonConta ha detto...

Ero addirittura indeciso se mettere gli Arctic Monkeys in top 10, ragionandoci però è stato in assoluto il disco che ho maggiormente ascoltato quest'anno e non ho potuto non tenerne conto.

Shins, Spoon... anche Maximo Park potevano anche rientrare tra le prime 10. Diciamo che dall'ottava posizione è stato difficile fare scelte.
Si poteva essere ottavi come 15esimi. Ho evitato di mettere i posti da 11 a 20 perchè sarebbe risultato un calderone e minima la differenza di preferenza degli estremi.

Piccola parentesi Klaxons: il loro lavoro in fondo mi è piaciuto. Certo è che io dal vivo non li ho mai ascoltati.

StazioneK ha detto...

Ho partorito quella italiana! Fammi sapere che ne pensi... quelle che girano in rete trascurano per me colpevolmente certa canzone d'autore insistendo su gruppi che di innovativo hanno al limite il nome. Come sempre ovviamente de gustibus. Su M.I.A. devo dire che è un tipo di sound che alla fine non reggo troppo all'ascolto ripetuto per quanto abbia spunti coinvolgenti.